Quanti fiori servono per un matrimonio ad effetto WoW?

" un allestimento che ti segue passo passo.
A partire dalla chiesa,
tutto è stato coordinato e preciso.
Sai di avere una persona che
ha sempre la risposta al tuo problema...
un pensiero in meno! "
Marta e Alessandro
09/07/21

guarda il video

Quando iniziamo a pensare all’allestimento floreale del nostro matrimonio, cominciamo a guardare in internet e a collezionare foto di ciò che più ci attira e ci fa sognare, la foto che ci fa esclamare ” Wow ! è questo che vorrei “

Ma come facciamo a capire se sarà fattibile per il nostro matrimonio ?

Dovremmo conoscere prima di tutto la stagionalità dei fiori e poi capire se quello che ci piace tanto è realizzabile nel luogo della cerimonia e del ricevimento.

 

La cerimonia

In Chiesa

Quando si chiede un preventivo è molto importante dare indicazione di quale sarà la Chiesa; il fiorista dovrà capire in base allo stile architettonico, ai colori ed alla luce, quali composizioni e fiori saranno i più adatti in quel contesto per dare l’effetto finale che piace tanto a te ! Il numero di composizioni dipende anche dalle dimensioni della Chiesa, ma qui si farà un progetto iniziale con un bozzetto per capire come procedere. Solitamente si parte da

  • una o più composizioni sull’altare
  • due composizioni ai lati della cerimonia,
  • decorazione sedute sposi
  • decorazione viale o panche. Questa decorazione sarà quella piu’ vicina agli invitati, quindi da non sottovalutare.
  • e non ultima la decorazione del portone di ingresso, che farà da scenografia anche al lancio del riso e auguri finali (la piu’ fotografata!)

Civile o laica

Per le cerimonie in comune vale lo stesso discorso della Chiesa per quanto riguarda la valutazione di spazi e ambientazione. Per le cerimonie all’aperto o presso la location del ricevimento ci sarà da valutare un possibile “piano B” in caso di maltempo, e quindi l’allestimento dovrà essere studiato in base agli spazi esterni ma che sia funzionale in caso di spostamento all’interno. Qui il numero di composizioni varia molto a seconda della tipologia di allestimento che si sceglie: dall’arco all’americana al semplice tavolo della cerimonia è possibile rendere tutto più scenografico con un buon progetto ad hoc.

Il centrotavola

Qual’è il centrotavola perfetto ad effetto wow ? Per ogni tipologia di tavolo e di sala c’è una soluzione diversa! Che sia una tavola reale oppure un tavolo rotondo bisogna sempre guardare al contesto in cui viene allestito. Non sempre il centrotavola alto a coppa martini oppure il candelabro sono adatti a creare l’effetto desiderato …

 

La location

Sicuramente per avere un allestimento ad effetto wow dobbiamo intervenire  su tutto il ricevimento: dagli aperitivi ,al momento del photobooh, il buffet dei dolci e confettata, al tavolo bomboniere ogni momento deve essere sottolineato da una scenografia adatta al momento . Il momento clou è sicuramente il taglio della torta e come tale deve essere studiato alla perfezione se vuoi lasciare gli ospiti a bocca aperta !

Sono tanti i fiori da prevedere per avere una scenografia stupefacente… ma sei sicura che tutti questi fiori  ti daranno l’effetto desiderato ?? In questo articolo ti abbiamo solo dato degli spunti per farti capire quante variabili ci possono essere per creare l’allestimento giusto per il tuo matrimonio… 

ma voglio farti un regalo:

se hai letto fino a qui vorrai sicuramente approfondire l’argomento . 

Ecco per te la GUIDA GRATUITA “quanti fiori servono per il matrimonio ?” dove trovi la descrizione di tutte le tipologie di allestimenti :

  • un esempio di progetto Chiesa
  • le variabili di comune e cerimonia laica
  • le diverse tipologie di centrotavola con le indicazioni dei vari tavoli e ambientazioni
  • gli accessori migliori per sposa, sposo, damigelle…
  • i punti da allestire in location
  • cosa chiedere al fiorista in fase di preventivo
  • consigli utili e…

la soluzione per avere UN EFFETTO WOW AL TUO MATRIMONIO !

 

Scarica la GUIDA

ed inizia subito a progettare 

il TUO matrimonio 

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *